venerdì 23 novembre 2012

Io adoro bianco ed oro!

Bianco ed oro è un abbinamento che io adoro, lo trovo molto elegante, etereo, mi evoca la soavità della neve insieme allo scintillio delle feste, lo trovo, proprio per questo lo trovo l'ideale per i matrimoni organizzati durante le feste natalizie e di fine anno.

L'idea di fare un albero di Natale particolare, riciclando ed ottenendo un risultato di sicuro grande effetto, la potete riutilizzare come più vi serve: potete semplicemente farlo per casa vostra, potete farlo per la sala dove si terrà il ricevimento di nozze, potete utilizzarlo per appenderci le sfere porta-confetti al ricevimento oppure le sfere porta-riso fuori dalla chiesa, lo potete sfruttare come tableau de mariage con tanti cartoncini appesi, potete fare dei centrotavola a tema, utilizzando rami dorati e stelle di natale bianche, insomma potete farci quel che vi pare, l'importante è avere fantasia e buon gusto (vedete "non esagerare").

Il primo passo da fare, vi avviso, è il più faticoso: scegliete un albero secco (qualsiasi albero andrà bene) e scavate, scavate, scavate!


Se vi rimangono ancora forza, fiato e voglia di proseguire nell'impresa ... il secondo passo, sappiate che sarà peggio del primo: tagliare le radici e sagomarle affinchè riesca ad entrare in un vaso! 

A questo punto sarete le orgogliose proprietarie di questo splendido albero secco:


Ora finalmente arriva la parte divertente, che consiste nel potare il vostro alberello, sistemando un po' la simmetria dei rami, e poi spruzzarlo interamente con la vernice color oro (opaco, non specchiato). 

A tal proposito vi dono due fondamentali suggerimenti:

1. Comprare le bombolette spray di vernice in colorificio e non nelle grandi catene per il fai da te. 
Incredibile, ma vero, in colorificio non solo sono di qualità infinitamente superiore in quanto a tinta, durata           e copertura, ma costano anche meno (considerate che per questo albero di 250 cm ci sono volute 2 bombolette per una spesa totale di poco più di 8 euro).
2. Spostate la macchina prima di cominciare a spruzzare, specie se parcheggiata controvento...

A questo punto, il vostro bellissimo albero, dopo qualche ora di asciugatura, può fare ingresso trionfale in casa e potete cominciare a montare le luci. 

Per quanto riguarda le luci, l'inconveniente di utilizzare uno scheletro di albero e non uno fogliato è che se le mettete nel modo classico, tra i rami, si vedrà il filo...quindi dobbiamo optare per l'illuminazione lungo il tronco.

Quando scegliete le lucine fate attenzione anche al colore, perchè in commercio ci sono due varietà di queste "minilucciole", una di un bianco tendente al giallino (ci servono queste) ed una di un bianco sparato, tipico del led.

Finalmente potete decorare l'albero. Ovviamente qui entrate in gioco voi, io vi faccio vedere come l'ho addobbato io, con decorazioni che ho comprato negli anni in giro per il mondo (ovviamente ho scelto solo quelle in oro e bianco). Buona visione ed in bocca al lupo per il vostro lavoro!
E ricordatevi di rivestire il vaso!












Nessun commento: